Ricerca

Erasmus +

Disseminazione


Erasmus+ è il Programma dell’Unione europea nei settori dell’Istruzione, della Formazione, della Gioventù e dello Sport, per il periodo 2021-2027. L’istruzione e la formazione inclusive e di alta qualità, nonché l’apprendimento informale e non formale promossi da Erasmus+, sostengono i partecipanti di tutte le età  e permettono di raggiungere le qualifiche e le competenze necessarie per una partecipazione attiva alla società democratica, una reale comprensione interculturale e la transizione verso il mercato del lavoro.


Progetto KA101 – Fostering English Competence in Teaching


TEAM DEL PROGETTO: PROF. MARIAGRAZIA COSTA, PROF. ANTONELLA LO CASTRO

Abstract(*)

Il progetto inizierà nel mese Settembre 2020 con la selezione degli insegnanti da mandare in formazione, dopo un Bando ufficiale preparato dal Gruppo di Gestione del progetto. La formazione all’estero inizierà, realisticamente, nel mese di Febbraio 2021, sebbene si lasceranno i singoli docenti liberi di esprimere una preferenza rispetto al periodo da trascorrere all’estero, secondo le necessità della scuola e le loro esigenze professionali. Auspicabilmente, cinque di loro partiranno nel corso dell’a.s. 2020/21 e gli altri nell’a.s. successivo, anche in relazione alla scelta dei corsi da frequentare. Il team di progetto aiuterà la Dirigente a predisporre un piano per la sostituzione dei docenti in formazione. I docenti partecipanti alle mobilità verranno sostituti sia da colleghi del potenziamento che sono stati assegnati al nostro istituto, che da colleghi che volontariamente si renderanno disponibili nelle ore libere con attività curriculari riguardante le stesse discipline dei partecipanti alle mobilità e attività di gruppo.
Il monitoraggio della presenza sarà affidato alla scuola partner, insieme ad una relazione finale dettagliata che valuti l’effettiva ricaduta della formazione e il grado di coinvolgimento del docente. Ogni docente, inoltre, durante la mobilità, terrà un diario di bordo che confluirà poi in una relazione dettagliata dell’esperienza di formazione. Durante le due settimane di corso, gli insegnanti di Inglese avranno l’opportunità di:
  • tenersi aggiornati sui cambiamenti culturali, il sistema educativo, la vita reale e i nuovi sviluppi nell’insegnamento di EFL e di ESL;
  • acquisire una varietà di nuove idee per la didattica delle lingue e di materiale motivante da usare in classe legato al paese straniero;
  • confrontare metodologie di verifica e valutazione;
  • migliorare e perfezionare la propria competenza linguistica;
  • scambiare opinioni e creare relazioni con docenti di altri paesi europei.
I contenuti del corso prevederanno dei workshop sull’insegnamento dell’Inglese con le nuove tecnologie, che includano suggerimenti per un insegnamento più creativo, collegato anche ad aspetti della cultura e della vita reale del paese ospitante, insieme a nuove tecniche di insegnamento della lingua straniera. Sarà sempre proposta e condivisa un’ampia gamma di idee e spunti didattici che rendano le lezioni di lingua più interessanti e legate alla vita reale. Le attività saranno varie e dovranno incoraggiare gli studenti ad utilizzare la propria immaginazione e creatività (giochi di ruolo e drammatizzazioni, uso dei media, poesie, storie, canzoni), rendendo la lezione godibile e coinvolgente.
I docenti di altre discipline, invece, frequenteranno dei corsi che siano legati alle proprie esigenze, e avranno quindi la possibilità di
  • prendere in considerazione o perfezionare l’insegnamento della propria disciplina in inglese, secondo il CLIL;
  • acquisire e condividere esperienze, materiale, idee per insegnare la propria materia in inglese;
  • rinfrescare e migliorare la qualità del proprio Inglese, concentrandosi sul registro adatto ad utilizzarlo per insegnare la propria disciplina in inglese;
  • ricevere una formazione adeguata per insegnare le proprie discipline secondo i programmi Cambridge IGCSE
Il materiale in Inglese riguarderà esempi pratici di attività curricolare in lingua straniera (CLIL), argomenti dei programmi di Geography, History o Latin IGCSE di particolare difficoltà e importanza ai fini dell’esame, per non parlare della possibilità di condividere esperienze e idee con i colleghi stranieri presenti alle lezioni. La disseminazione dei risultati avverrà immediatamente dopo ciascuna esperienza di formazione.
Tutte le succitate attività contribuiranno a rendere l’intera comunità scolastica consapevole di approcci all’insegnamento/apprendimento diversi da quelli tradizionali grazie alla condivisione, all’osservazione in classe ed alla disseminazione dei risultati. Le nuove pratiche didattiche confluiranno nella programmazione dipartimentale, individuale e di classe, negli anni scolastici successivi.
La nostra prioritaria necessità di attenersi alle esigenze della sperimentazione Cambridge e degli studenti coinvolti verrà sicuramente soddisfatta alla fine dell’esperienza formativa di cui l’intera scuola beneficerà grazie al capillare piano di disseminazione previsto. Tutta l’esperienza e conoscenza acquisita porterà i nostri Licei a diventare più internazionali e gli studenti diventeranno sempre più protagonisti di una didattica a misura di alunno, focalizzata perlopiù sulle competenze e su metodi di apprendimento validi tutta la vita. Tali esperienze saranno parte integrante del programma di disseminazione e di aggiornamento dell’Istituto, saranno inserite nel PTOF e nel RAV e socializzate negli organi collegiali. Le competenze e le pratiche didattiche faranno parte delle programmazioni didattiche e inserite nel PTOF diventeranno riferimenti per i docenti anche dopo il periodo della borsa Erasmus+, rappresentando così la memoria storica dell’attività.
Ci si aspetta che i partecipanti alla formazione possano imparare ed esplorare nuove metodologie didattiche che risultino accattivanti per gli studenti del 21mo secolo. Conseguentemente, la qualità didattica del corpo docenti verrà modernizzata in relazione alle esigenze di una scuola moderna ed internazionale come la nostra. Inoltre, grazie all’esperienza all’estero, i docenti saranno stimolati a condividere e confrontare le tecniche e strategie didattiche acquisite per ottimizzare il lavoro quotidiano in tutte le classi. Tutti troveranno ispirazione ed un nuovo entusiasmo nell’insegnamento delle proprie discipline, migliorando anche le loro abilità in Inglese. Soprattutto, i docenti riusciranno ad acquisire una diversa prospettiva didattica ed una maggior consapevolezza culturale, insieme all’apprezzamento per gli atteggiamenti e le culture straniere. I docenti di Inglese avranno nuove idee per la prassi didattica e per la verifica e valutazione dei propri alunni. I docenti coinvolti nel Cambridge, conosceranno diversi modi di proporre la propria disciplina, oltre a venire tutti a conoscenza di nuovi programmi, piattaforme e applicazioni online da usare con gli studenti. Tutta la scuola trarrà vantaggio dalla disseminazione dei risultati e gli esiti dei nostri alunni nelle prove INVALSI ed agli Esami di Stato miglioreranno.
Sempre più studenti saranno motivati a studiare per le certificazioni linguistiche e a sviluppare competenze nelle lingue straniere, utili come competenze per tutta la vita, anche nella ricerca di un lavoro adeguato in Italia ed all’estero.
(*) NOTA BENE:
In seguito alla Brexit ed alla pandemia di COVID-19, si sono dovuti operare dei correttivi e i tempi si sono dilatati.  Alcuni docenti già selezionati non sono più voluti andare all’estero ed è stato difficile sostituirli.  Visto che il processo di internazionalizzazione dell’Istituto non si è fermato e sono state introdotte altre discipline nel Liceo Cambridge, la scelta dei contenuti delle mobilità si è rivolta soprattutto ad un approfondimento linguistico oltre che metodologico, soprattutto per i docenti di discipline diverse dall’inglese.  Inoltre, visto che l’azione prevede la mobilità di tutto lo staff, si è anche favorita la formazione linguistica del DSGA per dargli l’opportunità di utilizzare l’inglese anche nei rapporti di lavoro legati alle esigenze della scuola.
Per avere il tempo di disseminare adeguatamente i risultati, inoltre, la Dirigente Scolastica ha richiesto una proroga per la conclusione dei lavori, accordata fino a settembre 2023.